Storia dei vaporetti di Venezia

Vaporetto
1024 683 Case di Prestigio

Il Vaporetto è il simbolo di Venezia. Segno distintivo della città, ha radici storiche antiche. In questa città unica al mondo, non solo per la bellezza ma anche per la peculiare rete di trasporto, il vaporetto è un indiscusso protagonista. Dove le strade sono canali e l’acqua culla gran parte degli spostamenti, i progressi dell’ingegneria navale sono stati cruciali. Nonostante questo, e nonostante siano cambiate negli anni le abitudini quotidiane della città, il vaporetto rimane ancora il mezzo di trasporto d’elezione per i veneziani. Questa  “storia d’amore” nasce nel lontano 1881.

Vaporetto Actv

Fu l’imbarcazione chiamata Regina Margherita a varcare per prima il leggendario Canal Grande, dando così inizio ai viaggi che avrebbero unito i luoghi senza tempo della laguna veneziana.

Originariamente funzionavano a vapore, come il nome suggerisce. Oggi però i vaporetti si spostano con motori a diesel. Proprio per ospitare le caldaie a vapore, i primi esemplari presentavano un aspetto molto diverso rispetto a quelli odierni. Era infatti necessario costruire una plancia rialzata per permettere il posizionamento della sala macchine, mentre lo spazio anteriore della barca (la prua) era tendenzialmente occupato dalla sala di comando. Questo spazio, nelle imbarcazioni moderne, è occupato  esclusivamente da una grande cabina passeggeri.

L’entusiasmo che accolse la prima flotta di otto elementi non si poté definire unanime. Almeno nella fase iniziale, i gondolieri si dimostrarono acerrimi nemici delle imbarcazioni. I vaporetti portavano con sé un messaggio di semplificazione evidente negli spostamenti locali nonché un inevitabile calo di clientela. Per certi versi, questa storia ricorda l’avversione dei tassisti per Uber!

Anche se le gambe rimangono il modo migliore per esplorare Venezia, il vaporetto regala nuove prospettive per visitare la città! A meno di dieci euro si può infatti godere di una vista panoramica e dinamica del capoluogo veneto. Servendosi di un mezzo caratteristico ammirerete Venezia dai canali e ve ne innamorerete perdutamente.

Uno scatto dal Vaporetto

La società che in origine si fece promotrice di questo mezzo di trasporto, davvero innovativo per l’epoca, fu l’Acni. Nel tempo cambiò in Acnil fino all’odierna Actv, che ha tuttora in gestione il sistema di navigazione.

Vi può senz’altro essere utile sapere che due linee attraversano il cuore della città, la 1 e la 2. A solcare invece l’area lagunare ci pensano altre cinque linee principali: 4.1, 4.2, 5.1, 5.2 e 6. In totale Venezia è servita da ben 22 linee, che permetteranno un’esplorazione della laguna davvero totale.

A bordo di questi vaporetti, conosciuti anche come motoscafi, si raggiungono le isole minori, ma soprattutto le punte di diamante della laguna Murano, Burano, Torcello. L’elemento forte di questa linea è ovviamente il panorama peculiare. Dal “mare aperto” scoprirete sempre nuove ammalianti angolazioni del territorio.

Per chi si appresta a vivere ore felici e spensierate nel paradiso veneziano, c’è una comodità in più. Parliamo della linea N, quella notturna, utilissima per gli spostamenti serali e di notte. Volete mettere il fascino di rientrare a casa via acqua dopo una deliziosa cena tipica in buona compagnia?

Un solo appunto per i veri romantici. È il caso di dirlo: per chi vuole fare colpo, un viaggio in gondola rimane sempre e comunque senza pari!

Gondole

Case di Prestigio
AUTORE

Case di Prestigio

Case di Prestigio è una realtà del panorama immobiliare italiano che opera nel mercato di case per vacanze (seconde case) da oltre 40 anni offrendo ai sui clienti l’assistenza necessaria per una corretta e sicura compravendita di immobili nelle località italiane più rinomate.

Tutte le storie di: Case di Prestigio